more from
GatesofHellRecords
We've updated our Terms of Use. You can review the changes here.

Anno Mille

by Sommo Inquisitore

/
  • Streaming + Download

    Includes unlimited streaming via the free Bandcamp app, plus high-quality download in MP3, FLAC and more.
    Purchasable with gift card

      €7 EUR  or more

     

  • Compact Disc (CD) + Digital Album

    Self-released limited edition CD.

    Includes unlimited streaming of Anno Mille via the free Bandcamp app, plus high-quality download in MP3, FLAC and more.
    ships out within 5 days
    Purchasable with gift card

      €14 EUR or more 

     

1.
Anno Mille 05:08
Mille, non più di mille, cento decenni fatti di guerra, morte e sangue Senza ragione mille dolori solo la fede del Signore Nasce il peccato sei già dannato chiedi il perdono per la vita Porti il peccato di Dio Sovrano Vago in questo millennio cercando un senso a questa vita senza scampo Nessuna luce, nessun traguardo, solo la fede dell’inganno Gli antichi testi scritti dall’uomo creano i santi ad uno ad uno E bruciano i demoni nel fuoco Mille, non più di mille gli anni, l’oscurità e le tenebre Presto il mondo finirà Vera è l’antica profezia, all’Inferno scenderà Tra i dannati la tua anima Credo, una sola fede, un solo Dio sotto la croce del Signore E allora prega, caccia il denaro, avrai la luce eterna Salvi i tuoi peccati, le tue eresie sono da Cristo perdonati Basta pagare in oro Cantano i corvi neri sulla tua testa, se la moneta non sarà lesta Sarai marchiato e giudicato vivrai nel segno del peccato Non puoi fuggire, non puoi gridare sarai dannato a vita Brucia nel nome di Dio Signore Corre il tempo e siamo qua... mille anni ormai È l’antica profezia, tutto finirà Avrai salva l’anima... prega e pentiti Il giudizio arriverà non avrà pietà Quattro i cavalieri nero vestiti dettano legge sulla terra Portano guerra, portano fame, portano morte e malattia Sono mandati per giudicare i peccatori menzogneri Nel nome di Dio Signore Piangi, cadi in ginocchio, chiedi perdono, bacia l’anello del Sovrano Poi apri gli occhi, guarda la luce, è solo un gioco del destino Nessuno scritto, nessun profeta, è solo l’inganno umano Prega nel nome del dio denaro Mille, non più di mille gli anni, l’oscurità e le tenebre Presto il mondo finirà Vera è l’antica profezia, all’Inferno scenderà Tra i dannati la tua anima Mille, non più di mille... Cadi in ginocchio e prega!
2.
Pestilentia 05:06
“Diabolus supra cadavera saltat” Pregano... in questa notte senza luna morte e tenebra Solo i lamenti nella nebbia i corpi bruciano Le fiamme alte tra la carne morta danzano Corpi ammassati sulla terra fredda muoiono Ascoltali... sono i sussurri della falce che ti logora I lunghi becchi incappucciati sono demoni Che come corvi sulla folla i corpi squarciano E il male nero con le croci il mondo uccidono Pestilentia sancta marti morte Cantano... sono i lamenti delle vite che si pentono Pregano il Dio che si diverte mentre muoiono “O Pissima Stella Maris A peste succurrere nobis audinos Domina nam Filius Tuus Nihil negatus Te honorat” Cantano... sono i lamenti delle vite che si pentono Pregano il Dio che si diverte mentre muoiono Pestilentia sancta marti morte
3.
Torquemada 04:48
Sotto il segno di Dio Signore Porto il verbo a te peccatore La tua anima nera e corrotta Tra le fiamme dell’Incantatore Prega, bacia la croce, dammi la fede, mostrami il cuore Guarda, cadi in ginocchio, mostra rispetto al tuo Signore Vago cercando il segno tra la miseria e il tuo dolore Giuda, vedo l’inganno, cerchi la morte, ami il dolore Su questa terra cresce l’orda del Demonio Sono i dannati che vagano sul sacro suolo Tra i miscredenti porto la luce del Signore Sono il flagello della Santa Inquisizione Pregate cani, questa è l’ora del giudizio Sarò clemente dinanzi alla redenzione Ma brucerete per la purificazione Sono il Signore della Santa Inquisizione Torquemada Alzate i pali, pregate e preparate i roghi Alte le croci perché io non possa vacillare La mia parola il canto della luce eterna Sono il signore della Santa Inquisizione “Arde haereticos... arde in Infernis” Torquemada Questa è la fine dei blasfemi e dei dannati Sotto la croce da Dio verranno giudicati Porto la legge, il verbo della distruzione Sono il Signore della Santa Inquisizione
4.
“Quei Malleus Maleficarum lucis fero possit in hic mundumex tenebris” (che il Malleus Maleficarum possa portare luce in questo mondo di tenebre) “Dal Summis Desiderantes Affectibus che alcuno osi infrangere la nostra dichiarazione, si renda noto agli attentatori che essi incontreranno l’ira di Dio onnipotente “ Io sono la legge il verbo del Signor Sono la parola, il Credo e il Giudice Porto la saggezza e illumino la via Sono la tua arma contro l’eresia Vaga in ogni dove, cerca bene il “segno” Io ti do il potere di estinguere il Maligno Cerca tra le righe di certo troverai Che la donna è il Male e tu la punirai Piangono e mentono... fingono e tradiscono... sfogliami e puniscile... leggimi e bruciale Sacro Malleus Maleficarum, sono la legge contro l’oblio Sacro Malleus Maleficarum, contro le streghe il maglio di Dio Leggimi alla folla, sono una sentenza Mostra il mio sigillo, combatti la tua guerra Io sono la via se mai ti perderai Io sono la cura se mai sanguinerai Piangono e mentono... fingono e tradiscono... sfogliami e puniscile... leggimi e bruciale Sacro Malleus Maleficarum, sono la legge contro l’oblio Sacro Malleus Maleficarum, contro le streghe il maglio di Dio Trova il falso tra l’inganno Cerca tra le righe di certo troverai Che la donna è il Male e tu la punirai Piangono e mentono... fingono e tradiscono... sfogliami e puniscile... leggimi e bruciale Sacro Malleus Maleficarum, sono la legge contro l’oblio Sacro Malleus Maleficarum, contro le streghe il maglio di Dio
5.
Buio e tenebra, la tua luce muore Solo lacrime non c’è più dolore Stringi forte a te il freddo e le catene Lasci scorrere la tua vita e sogni che Quei giorni lo scorrere del tempo era poesia E lo sguardo con gli occhi suoi una luce che logora E rapisce l’anima tua e la mente che naviga in un mare Di falsità e l’inganno di Satana Angéle de la Barthe, tu sarai la prima Colpe non ne hai, ma confesserai Mentre sanguini canta la tua voce Non ti pentirai, ma ben presto brucerai E cresce il frutto dell’inganno è un Demone Che nasce nel ventre tuo è un lupo che sibila Piangi mentre la carne bianca si lacera “Perdono!” le grida tue “Perdono! Signore mio..” Buio e tenebra... ormai non c’è più tempo Solo lacrime questo è il tuo tormento Angéle de la Barthe, hai vissuto un sogno E lo sguardo suo presto lo ritroverai All’Inferno
6.
“Brucia, strega, brucia!” Bruciano, bruciano... Son le streghe che al tramonto mentre cala il sole vive bruciano Pregano e cantano Maledicono la folla tra gli sputi e gli scongiuri e gridano “Sia dannato questo posto e la sua gente stolta per l’eternità Maledico questo posto sempiterno e mi do all’oscurità” Denega Diaboli... patronus mali Denega Diaboli... et lux porta Segna il pentacolo e danza anche tu, poi dona l’anima a Belzebù Pentiti, pentiti! La tua croce benedetta dalla chiesa immonda non ti salverà Nella notte tra le ombre e gli scongiuri i suoi passi sentirai I lamenti e la sua voce nella testa e piano piano impazzirai Canta e sanguina... recita il Suo verbo, traccia i simboli e rinuncia al santo Inginocchiati, segnati sul petto Bevi il sangue tuo ed entra nel cerchio Segna il pentacolo e danza anche tu, poi dona l’anima a Belzebù
7.
Alta sventola la croce del Signore Stringo forte a me l’acciaio ed il dolore Sangue e lacrime, forte è la mia fede Fredda è l’anima, rossa è la mia croce I corni cantano questo è il segnale “Non a noi Signor, ma al Tuo nome dai gloria” Prego e uccido in nome Tuo Canta l’arma e sanguina Sono il sommo martire Il tuo destino e giudice Rosso è il simbolo del male Le mie mani tremano Che io non possa vacillare I miei occhi piangono Cerco un segno del Tuo nome Tra le fiamme e cenere Sono il Mietitore per mano del Signore Prego e uccido in nome Tuo Canta l’arma e sanguina Sono il sommo martire Il tuo destino e giudice Sei il benvenuto, questo è il tuo Inferno Piangi nell’ombra, il peccato e la carne Cerchi la fede e la trovi nel sangue È il tuo destino, sei tu la mano di Dio Prega cane, è giunto il tuo tempo Sono il servo del Signore Vengo a prendere il tuo regno Le tue donne e l’anima Io ti salverò... dalle fiamme eterne Prego e uccido in nome Tuo Canta l’arma e sanguina Sono il sommo martire Il tuo destino e giudice In nome Tuo
8.
Tortura 05:00
Sanguinano gli occhi e trema la luce che Illumina calda le mura di roccia e Gridano i corpi distesi chiedendo Perdono Signore, pietà, io confesserò Tortura Gira la ruota e le ossa si spezzano E preghi che scenda la notte e l’oscurità Tortura Confesserai la tue colpe dannato e cadrai Sotto i colpi di Dio sanguinando eresie

credits

released May 14, 2021

Sommo Inquisitore - voce
Andrea Mattei - chitarra, basso, tastiera
Piero Arioni - batteria

license

all rights reserved

tags

about

Sommo Inquisitore Tivoli, Italy

Judgment is at hand.
Expect no mercy.

contact / help

Contact Sommo Inquisitore

Streaming and
Download help

Redeem code

Report this album or account

If you like Sommo Inquisitore, you may also like: